IL CENTRODESTRA COSTRUIRÀ LA MOSCHEA A PISA

IL CENTRODESTRA COSTRUIRÀ LA MOSCHEA A PISA

Cari concittadini, innanzitutto è notizia ufficiale che preoccupa il crollo delle nascite e che potremmo, in un non lontano futuro, estinguerci come popolazione. Mi sta bene, la trovo una buona soluzione. In poche parole, è giusto che degli italici si parli soltanto nei libri di storia. Un esempio? Un esempio che non resta il solo ed unico, purtroppo. Quando un popolo non sa difendere sè stesso, quando tutto quello che gli è stato tramandato nei secoli non viene considerato dal medesimo, quando non si accorge che gli viene sottratta la libertà brano a brano e viene falsata, forzata ed allungata la sua identità, il famoso popolo non ha ragione di esistere.

Hanno vinto i centrodestrorsi amministratori della bella città di Pisa, ma questi esimi rappresentanti, per giochetti loro, o percorsi strani o accordi presi antecedentemente, stanno dimostrando che, governare il popolo di una città vuol dire sorvolare sulla stessa per idee personali. Programmi presentati. Quali? Non si ricorda. Promesse fatte. Abbiamo fatto delle promesse? Era stato dichiarato un referendum per coinvolgere la cittadinanza nella costruzione di una nuova moschea con minareto (e cosiddetta scuola coranica).

E allora? Quelli che avevano promosso il referendum si ritengano soddisfatti (l’hanno vinto in Tribunale con il ricorso dei cittadini). Ma la moschea? Cosa volete che faccia, il povero sindaco, posso fare solo un ricorso alla Corte (Consiglio di Stato). Ci fai vedere quando lo hai fatto, sindaco Conti?

QUI

la nostra richiesta di accesso ad atti pubblici, protocollata in Comune in data 10 settembre.

L’amministrazione ha risposto via e-mail circa la richiesta in calce, ovvero di ricevere copia del ricorso al Consiglio di Stato in data 20 ottobre (ben 40 giorni dopo!). In allegato si comunica solo che l’Amministrazione ha dato mandato ad un legale esterno e di non possedere ancora il ricorso

Vorremmo presentarlo ai cittadini. E, dopo che sono passati 90 (novanta) giorni, il sindaco Conti risponde no, lo avevo dimenticato, non mi sono ricordato di farlo. Scusate, troppo lavoro.

Dopo questa specie di stupido riassunto su quello che è successo, voglio parlare proprio ai pisani. Avete votato il centrodestra il quale, se non vado errata, aveva promesso che una moschea non sarebbe mai sorta a Pisa, a tot metri dalla piazza dei Miracoli e dalla Torre pendente.

Avete anche firmato tempo fa l’indizione di un referendum per chiederlo ai diretti interessati, cioè al popolo (2.600 firme autenticate e certificate, se non vado errata, più di quanto prevede la legge). E NO alla moschea era nel programma amministrativo.

Ci è stato elegantemente sputato addosso, a voi ed a noi. Tutti e tre i partiti che hanno vinto le elezioni amministrative, cioè il centrodestra, ci hanno voltato le spalle con estrema nonchalance. Quando non si ha coraggio, non ci si presenta davanti al popolo per proporgli di amministrarlo e di difenderlo. E se questo è il centrodestra a Pisa, allora sarà meglio che i suoi capi si diano una regolata.

Altrimenti non meritano di vincere alle elezioni, non meritano neanche l’onore delle armi, non meritano la loro posizione. Non meritano nulla. Hanno tradiro loro stessi, i loro partiti ed i loro elettori. Dovrebbero avere orgoglio, fierezza, decisione.

Hanno abdicato a tutto.

Magda Menchini

Presidente degli amici de La Martinella e dell’associazione Il Popolo decide

Articolo letto 83 volte

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*