Referendum comunale a Laurenzana (Potenza)

REFERENDUM COMUNALI 2018. I PRIMI ITALIANI AD AVER VOTATO SONO STATI QUELLI IN PROVINCIA DI POTENZA

Il sindaco (eletto in una lista civica sostenuta dal PD), ha indetto il referendum e ha fatto scegliere ai cittadini (l’argomento era l’accoglienza degli immigrati).

Risultato? Stravince il NO. ”Ho dato voce al popolo perché l’esercizio del voto è ciò che è più importante in democrazia. Non ho fatto il tifo per nessuno perché non ho voluto essere strumentalizzato in quanto sindaco del PD tanto che ho votato scheda bianca”, ha detto all’AdnKronos il sindaco di Laurenzana, Michele Ungaro, che ha indetto il referendum consultivo sull’accoglienza al quale ha prevalso il ”NO”, con un’alta percentuale anche se con un’affluenza bassa. ”I cittadini mi hanno chiesto di esprimersi su questo argomento – aggiunge il sindaco – ed io l’ho consentito tramite il referendum. Sono contento per le persone che si sono recate alle urne mentre chi non vota perde sempre”.

La decisione di indire un referendum consultivo è stata accolta positivamente da Lega – Noi con Salvini e malissimo da altri partiti della sinistra. ”Ho solo dato voce alla gente – aggiunge Ungaro – non sono in cerca di visibilità. Sono il sindaco di un Comune piccolo, ho il mio lavoro e non vivo di politica, quindi non ho bisogno di farmi notare”. PECCATO A PISA NON AVERE UN SINDACO DI SINISTRA COME QUELLO DI LAURENZANA!

Articolo letto 331 volte

 

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*